Dissesto idrogeologico montagna pistoiese (Pistoia)

9 Giugno 2018


Dissesto idrogeologico montagna pistoiese (Pistoia) – Il caso della montagna pistoiese in cui la particolare fragilità del territorio, tanto nel versante indirizzato a Bologna (SS64) che a quello che guarda Modena (SS12) richiede interventi non più rimandabili. Pensare a un progetto complessivo che abbia a oggetto la sicurezza del territorio e che ne includa la viabilità, è la sola possibilità per impedire la desertificazione di queste aree (che per Pistoia costituiscono il 50% della propria superficie provinciale). Una strategia di manutenzione del territorio, assolutamente assente, a cui è legata la vita delle persone, i servizi alla collettività, il turismo. Gli ultimi interventi di manutenzione sulla SR 66 (che confluisce nella SS12 del Brennero) furono realizzati dalla provincia di Pistoia oltre 10 anni fa. Da allora, nessun intervento risolutivo è stato compiuto.

Una replica a “Dissesto idrogeologico montagna pistoiese (Pistoia)”

  1. 50 anni fa la montagna pistoiese era la meta estiva di Prato e Firenze (sentire Benigni); 30 anni fa chiudeva la S.M.I. (fabbrica di munuzioni); oggi è tutto chiuso, dico tutto. Rifare la strada attira gli insediamenti , gli insediamenti la gente e la rinascita di tutta la montagna pistoiese.
    E’ la storia che ci insegna questo percorso (vedi l’antica Roma con le strade Aurelia, Cassia , Appia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *