Tangenziale Orzivecchi

21 Marzo 2019


La variante alla SP 235 di Orzivecchi era un’opera da 3,8 milioni di euro pensata per evitare il passaggio dell’intenso flusso veicolare dentro l’abitato di Orzivecchi. Nel 2010 i lavori vengono bloccati a causa della presenza di scorie contaminate da bario, cromo esavalente e fluoruri che venivano grossolanamente mischiate alla ghiaia per fare il sottofondo stradale. L’importo dei lavori quadruplica data la necessità di trasportare e smaltire il materiale contaminato in discarica (si calcolano 10,7 milioni di euro solo per le spese di smaltimento) e fare nuovamente la strada. Dopo 7 anni e a seguito di indagini che hanno dimostrato che la falda non è inquinata, escluso il timore che i metalli potessero dilavarsi, si decide di evitare lo smaltimento e di procedere in loco mischiando le scorie con inerti e triturando il tutto (per un importo di 3 milioni di euro). I lavori dovrebbero ripartire nel 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *