Tav Torino-Lione

opera sbloccata
21 Gennaio 2019


Il progetto della Nuova Linea Av/Ac Torino-Lione, nato all’inizio degli anni novanta per collegare in modo più sostenibile Italia e Francia, fa parte dei progetti prioritari della rete transeuropea dei trasporti. Nel corso degli anni, moltissimi sono stati i passaggi decisionali prima di arrivare alla definizione dell’opera il cui costo complessivo è fissato in 8,6 miliardi di euro, 2,8 a carico dell’Italia. Due Accordi internazionali ratificati dal Parlamento e 20 delibere del Cipe hanno sancito l’avvio dei cantieri, giunti a circa il 15% di avanzamento.
A dicembre 2018, sono state rimandate a data da destinarsi le gare per completare l’opera, determinando uno stop nella realizzazione. E’ in corso un’analisi costi-benefici da parte del Governo italiano. L’Italia rischia, tra penali per il blocco dei lavori e la restituzione dei finanziamenti europei e francesi concessi all’opera, di dover pagare un importo stimabile in circa 3-4 miliardi di euro, somma ben più alta dei 2,8 miliardi di euro pari al costo per l’Italia dell’opera.

2 risposte a “Tav Torino-Lione”

  1. Se dovete fare informazione fatela bene. La non realizzazione del TAV non prevede alcuna penale a carico dell’Italia. I bandi non sono ancora partiti e si sta discutendo in questi giorni se farli partire o meno. Distinti saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *